Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
box visibile prima dell'accesso

Spazio Soci

Gentile Socia e Socio,

qui di seguito puoi accedere alla Tua area riservata: uno spazio in continua evoluzione e sviluppo dedicato in esclusiva ai Soci di BCC del Garda. Ti invitiamo pertanto a visitarlo per fruire di tutti i servizi offerti dalla Tua BCC: informazioni di servizio, informazioni di prodotto e l'archivio con tutta la documentazione relativa ai dati della Banca.

Per accedere è necessario inserire nella casella “Username”:

  • il codice fiscale per le persone fisiche;
  • la partita IVA o il codice fiscale (qualora non si abbia partita IVA) per le imprese;
Nella casella “Password” per il primo accesso dovrai invece inserire la parola: Assemblea2017
Una volta entrati nell’area riservata Ti sarà richiesto di modificare subito la password (solo al primo accesso).

Per qualsiasi necessità potrai contattare l’Ufficio Relazioni con i Soci ai seguenti numeri telefonici: 030.9654391 oppure 030.9654285, oppure potrai mandare una email al seguente indirizzo: uff.comunicazione@garda.bcc.it.

 

 
16/11/2015 Da Federcasse
Il cordoglio del Credito Cooperativo italiano per le vittime degli attentati di Parigi
"Gli attentati che hanno sconvolto Parigi ed il sacrificio di un numero così alto di giovani vite ci gettano nella costernazione". Inizia con queste parole il messaggio che il Presidente di Federcasse, Alessandro Azzi, ha inviato, a nome del Credito Cooperativo italiano, ai Presidenti delle organizzazioni bancarie cooperative francesi (Credit Cooperatif; Crédit Agricole; Crédit Mutuel; Groupe des Banques Populaires et des Caisses d'Epargne) ed al Presidente della Associazione delle Banche Cooperative Europee, il francese Christian Talgorn, in riferimento ai tragici attentati terroristici che venerdi 13 novembre hanno sconvolto la capitale francese.

"Desidero esprimere a nome del Credito Cooperativo italiano la nostra vicinanza e la nostra solidarietà più profonde", prosegue il messaggio. "Siamo convinti che la cooperazione rappresenti una risposta in grado di vincere l’odio ed il terrore, in quanto costruisce lo sviluppo e lo sviluppo, come ebbe a dire un grande Papa cinquant’anni fa, è uno dei nomi della pace"."Partecipiamo al vostro dolore, che è anche il nostro" conclude il messaggio.


Mobile bottom