Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
box visibile prima dell'accesso

Spazio Soci

Gentile Socia e Socio,

qui di seguito puoi accedere alla Tua area riservata: uno spazio in continua evoluzione e sviluppo dedicato in esclusiva ai Soci di BCC del Garda. Ti invitiamo pertanto a visitarlo per fruire di tutti i servizi offerti dalla Tua BCC: informazioni di servizio, informazioni di prodotto e l'archivio con tutta la documentazione relativa ai dati della Banca.

Per accedere è necessario inserire nella casella “Username”:

  • il codice fiscale per le persone fisiche;
  • la partita IVA o il codice fiscale (qualora non si abbia partita IVA) per le imprese;
Nella casella “Password” per il primo accesso dovrai invece inserire la parola: Assemblea2017
Una volta entrati nell’area riservata Ti sarà richiesto di modificare subito la password (solo al primo accesso).

Per qualsiasi necessità potrai contattare l’Ufficio Relazioni con i Soci ai seguenti numeri telefonici: 030.9654391 oppure 030.9654285, oppure potrai mandare una email al seguente indirizzo: uff.comunicazione@garda.bcc.it.

 

 
10/07/2008 BCC Garda
Alessandro Azzi nuovo vice presidente dell'Abi
Il presidente di Federcasse , Alessandro Azzi, è stato nominato il 9 luglio scorso a Roma, nell’ambito del Consiglio che si è tenuto a conclusione della Assemblea annuale, vice presidente della Associazione Bancaria Italiana. È la prima volta che un esponente del sistema del Credito Cooperativo va a ricoprire questo importante incarico all’interno della Associazione delle banche italiane.

Il presidente di Federcasse , Alessandro Azzi, è stato nominato il 9 luglio scorso a Roma, nell’ambito del Consiglio che si è tenuto a conclusione della Assemblea annuale, vice presidente della Associazione Bancaria Italiana. È la prima volta che un esponente del sistema del Credito Cooperativo va a ricoprire questo importante incarico all’interno della Associazione delle banche italiane. “Questa nomina – ha detto Azzi – rappresenta un importante riconoscimento per tutto il sistema della cooperazione di credito che in questi ultimi anni ha saputo sviluppare un originale percorso di crescita in grado di valorizzare il localismo bancario in una logica di rete e di ricerca di qualità ed eccellenza”.

Riferendosi ai recenti dati della Banca d’Italia, per i quali negli ultimi dieci anni sono state proprio le banche cosiddette “minori” a presentare performance di crescita esponenziale, Azzi ha sottolineato l’importanza di quel “pluralismo bancario” che è garanzia stessa di crescita del sistema, a vantaggio soprattutto delle famiglie e delle piccole e medie imprese, ossatura economica del Paese. “Continuerò ad impegnarmi – ha detto ancora Azzi – affinché all’interno del mondo bancario, politico ed istituzionale, possa essere valorizzato il ruolo e la funzione non solo delle banche mutualistiche, ma anche di quelle più generalmente cooperative e comunque delle banche piccole e minori aventi qualsiasi natura giuridica”.



Mobile bottom