Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
box visibile prima dell'accesso

Spazio Soci

Gentile Socia e Socio,

qui di seguito puoi accedere alla Tua area riservata: uno spazio in continua evoluzione e sviluppo dedicato in esclusiva ai Soci di BCC del Garda. Ti invitiamo pertanto a visitarlo per fruire di tutti i servizi offerti dalla Tua BCC: informazioni di servizio, informazioni di prodotto e l'archivio con tutta la documentazione relativa ai dati della Banca.

Per accedere è necessario inserire nella casella “Username”:

  • il codice fiscale per le persone fisiche;
  • la partita IVA o il codice fiscale (qualora non si abbia partita IVA) per le imprese;
Nella casella “Password” per il primo accesso dovrai invece inserire la parola: Assemblea2017
Una volta entrati nell’area riservata Ti sarà richiesto di modificare subito la password (solo al primo accesso).

Per qualsiasi necessità potrai contattare l’Ufficio Relazioni con i Soci ai seguenti numeri telefonici: 030.9654391 oppure 030.9654285, oppure potrai mandare una email al seguente indirizzo: uff.comunicazione@garda.bcc.it.

 

 
23/09/2008 BCC Garda
Convegno "Debito e capitale d'impresa: rischi, nuovi trend e opportunità"
La BCC del Garda parteciperà il 26 settembre p.v. al Convegno "Debito e capitale d'impresa: rischi, nuovi trend e opportunità" organizzato da APA – Associazione Professionisti d’Affari (www.assopa.org). Il Convegno si terrà a Desenzano del Garda, presso il Palazzo Todeschini, con il patrocinio del Comune di Desenzano - Assessorato alla Cultura.
 
L’evento  si svolgerà in un'unica sessione pomeridiana, dalle ore 14,00 alle ore 18,30 durante la quale verranno esaminate una serie di soluzioni legali, contrattuali e fiscali per la corretta gestione strategica del rischio finanziario nell'ambito della medio piccola impresa.
 
In particolare, sarà approfondita la conoscenza sia dei tradizionali che dei più innovativi strumenti di copertura finanziaria dei rischi  in una prospettiva di analisi volta ad evidenziarne le opportunità e il positivo impatto sulla produttività e sulla competitività dell'azienda.
 
In tale contesto Paolo Ricci, funzionario della Federazione lombarda delle Banche Cooperative, nel proprio intervento esaminerà il rapporto tra investitore istituzionale e imprenditore a seguito delle recenti "raccomandazioni" introdotte con l'accordo internazionale Basilea 2 e, in particolare, verranno esposti i criteri di analisi adottati dalle banche per calcolare il livello di rischio complessivo di un debitore (c.d. rating). Tali criteri rappresentano un'importante punto di partenza per le aziende ai fini di una piena comprensione degli strumenti necessari alla strutturazione ed alla pianificazione del rischio finanziario, anche nell'ottica dell'ottenimento di un rating più elevato (con conseguenti più favorevoli condizioni economiche con riguardo alla concessione del credito bancario).
 
Successivamente, il Vice Direttore Generale della BCC del Garda, Manuele Martani, tenuto conto della prassi bancaria ed attraverso l'esposizione di  esperienze pratiche, esaminerà le soluzioni finanziarie volte a sostenere lo start up imprenditoriale, lo sviluppo, la crescita delle imprese già esistenti, nonché i cambiamenti dell'attività tipica, le ristrutturazioni dell'impresa in crisi e l'avvicendamento generazionale.
 
Saranno poi delineate le essenziali caratteristiche legali del finanziamento della società, degli strumenti finanziari partecipativi, delle obbligazioni e dei titoli di debito della società a responsabilità limitata, le diverse fattispecie e la disciplina legislativa dei  versamenti in conto capitale, come pure sarà approfondita la conoscenza dei finanziamenti dei soci nella società a responsabilità limitata e la disciplina dei patrimoni destinati ad uno specifico affare, con l'obiettivo di fornirne la comprensione delle potenzialità e dei benefici sui risultati d'impresa.
 
Infine, vi sarà una pragmatica esposizione dell'incidenza fiscale nella struttura patrimoniale aziendale delle differenti alternative (ovvero combinazioni) di capitali di rischio (equity) e capitali di debito.
 
L'evento è rivolto preminentemente ad una platea (attesa) di imprenditori locali e si pone l'obiettivo di instaurare un dialogo concreto e diretto tra i relatori (provenienti sia dal mondo accademico che da esperienze professionali) e gli imprenditori al fine di creare uno scambio di competenze, conoscenze e di contributi.
Mobile bottom