Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
Spazio Soci
tab Spazio soci new
 
box visibile prima dell'accesso

Spazio Soci

Gentile Socia e Socio,

qui di seguito puoi accedere alla Tua area riservata: uno spazio in continua evoluzione e sviluppo dedicato in esclusiva ai Soci di BCC del Garda. Ti invitiamo pertanto a visitarlo per fruire di tutti i servizi offerti dalla Tua BCC: informazioni di servizio, informazioni di prodotto e l'archivio con tutta la documentazione relativa ai dati della Banca.

Per accedere è necessario inserire nella casella “Username”:

  • il codice fiscale per le persone fisiche;
  • la partita IVA o il codice fiscale (qualora non si abbia partita IVA) per le imprese;
Nella casella “Password” per il primo accesso dovrai invece inserire la parola: Assemblea2017
Una volta entrati nell’area riservata Ti sarà richiesto di modificare subito la password (solo al primo accesso).

Per qualsiasi necessità potrai contattare l’Ufficio Relazioni con i Soci ai seguenti numeri telefonici: 030.9654391 oppure 030.9654285, oppure potrai mandare una email al seguente indirizzo: uff.comunicazione@garda.bcc.it.

 

 
01/01/2012 BCC Garda
Primo gennaio 2012: inizia l’Anno Internazionale delle Cooperative
“Le cooperative costruiscono un mondo migliore”. È questo lo slogan ufficiale dell’Anno Internazionale delle Cooperative, che si è appena aperto.
“Le cooperative costruiscono un mondo migliore”. È questo lo slogan ufficiale dell’Anno Internazionale delle Cooperative, che si è appena aperto. Il 2012 è infatti l’anno che l’Onu ha dedicato al milione e 400 mila cooperative sparse in oltre cento Paesi del mondo e agli 800 milioni di cooperatori. In Italia le cooperative attive sono oltre 71 mila secondo un’indagine condotta sul sistema cooperativo italiano da Euricse, l’Istituto europeo di ricerca su cooperative e impresa sociale. L’indagine “La cooperazione in Italia”, presentata a dicembre dell’anno che è appena passato, evidenzia che il 50% delle cooperative è stato costituito dopo il 1998; il 6% ha più di 50 dipendenti mentre il poco più del 10% delle cooperative ha un fatturato di oltre un milione di euro. “I risultati della ricerca - si legge in una nota dell’Euricse - da una parte consentono di sostenere che le imprese cooperative non si formano soltanto nei periodi di crisi, dall’altra sembrano indicare una specificità di questa forma di impresa: la sua capacità di formarsi anche in fasi che sembrano sfavorevoli alla crescita economica e ciò probabilmente a seguito del fatto che non è il profitto, ma la creazione di lavoro o l’offerta di servizi il loro principale obiettivo”.
Mobile bottom